Mapefloor System 32: Pavimento in resina multistrato per l'industria.

25/08/2020
Mapefloor system 32

Pavimento industriale in resina, realizzato con resine epossidiche applicate con tecnica multistrato.

Mapefloor System 32 è uno dei sistemi realizzati e certificati da MAPEI SpA per il rivestimento di pavimentazioni in calcestruzzo ad uso industriale.
La gamma Mapefloor System comprende diverse tipologie di cicli e sistemi di rivestimento per pavimentazioni, con spessori e caratteristiche tecniche tali da renderli idonei sia in aree a basso traffico sia in zone produttive ad uso gravoso della pavimentazione o soggette a requisiti igienici restrittivi in aziende alimentari, farmaceutiche, cosmetiche, etc.

Per caratteristiche prestazionali e spessore (ca. 3 mm misurato a secco), il sistema Mapefloor System 32 si colloca in fascia medio-alta nei sistemi MAPEI, offrendo pertanto performances adatte a garantire una adeguata durabilità anche in contesti di utilizzo medio-severi, quali ad esempio magazzini logistici, aree produttive alimentari e farmaceutiche, manifattura, etc..

La tecnica applicativa “multistrato” prevede l’applicazione a spatola di più strati di resina epossidica, intervallate da spolveri di sabbia di quarzo a curva granulometrica controllata. Tale metodo applicativo conferisce una superficie finale ricca di granuli di quarzo, pertanto molto resistente all’abrasione oltre che naturalmente antisdrucciolo.
La superficie finale si presenta inoltre perfettamente impermeabile e con ottime resistenze alla maggior parte degli aggressivi chimici.

mapefloor system32

Caratteristiche e preparazione del sottofondo da rivestire con Mapefloor System 32

Prima di procedere con le fasi applicative, risulta di fondamentale importanza una attenta analisi del sottofondo da rivestire.  Ricordiamo che Mapefloor System 32 è un pavimento industriale in resina di spessore millimetrico, di ottime resistenze chimiche e meccaniche, ma non può compensare carenze strutturali del sottofondo da rivestire, né accrescerne le doti di portanza, resistenza a compressione o flessione.
Mapefloor System 32 può essere applicato con successo su pavimenti industriali in calcestruzzo o massetti cementizi, purché essi risultino correttamente stagionati, provvisti di barriera al vapore, con un residuo di umidità pari od inferiore al 4%, oltre che esenti da contaminazioni di oli, grassi, siliconi, cere e distaccanti in genere.
Su sottofondi contaminati anche solo parzialmente, si rende necessaria l’asportazione meccanica delle parti contaminate (ad esempio con scarificatura o pallinatura intensiva) ed eventualmente la sostituzione con un ciclo di rivestimento a spessore più elevato, come ad esempio Mapefloor System 91.
eventuali fessurazioni, buchi ed avvallamenti dovranno essere riparati preventivamente con malta epossidica.
La resistenza a trazione del sottofondo deve essere di almeno 1,5 N/mm². Tale resistenza deve necessariamente essere riscontrata non con prove empiriche ma con test strumentali distruttivi (pull off test). Tali test devono essere effettuati in numero numericamente rappresentativo, in funzione dell’ampiezza della zona da trattare.
Una volta accertata l’idoneità del sottofondo da rivestire, lo stesso dovrà essere adeguatamente preparato con specifici macchinari, al fine di offrire una superficie ruvida e pulita, idonea quindi ad essere rivestito.  La tecnica di preparazione più indicata risulta essere la pallinatura. In alternativa, è possibile trattare la superficie con macchine levigatrici, le quali dovranno installare mole diamantate particolarmente aggressive, al fine di incidere la superficie cementizia.
Con Mapefloor System 32 è inoltre possibile rivestire vecchi pavimenti in piastrelle di klinker, purché tale sottofondo risulti idoneo a sopportare il carico di lavoro a cui sarà destinato.

mapefloor system 32 atef

Ciclo applicativo di Mapefloor System 32:

  1. Primerizzazione del sottofondo: (PRIMER SN) Versare il componente B  nel componente A  e mescolare con trapano munito di asta elicoidale, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiungere, sotto continua agitazione, 4 kg di sabbia di quarzo 0,5 alla miscela appena preparata e rimescolare per qualche minuto avendo cura di ottenere un composto omogeneo. Versare il prodotto così preparato sulla pavimentazione da rivestire e distribuirlo omogeneamente ed uniformemente mediante spatola americana o racla liscia. Quando il prodotto è ancora fresco, procedere alla semina di quarzo 0,5 a rifiuto.
  2. Aspirazione delle polveri Ad indurimento avvenuto di PRIMER SN, rimuovere la sabbia in eccesso con aspirapolvere industriale.
  3. Strato intermedio (MAPEFLOOR I 300 SL) Versare il componente B  nel componente A  e mescolare con trapano, munito di asta elicoidale, a basso numero di giri fino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiungere, sotto continua agitazione, 3 kg di quarzo 0,5 alla miscela appena preparata e rimescolare avendo cura di ottenere un composto omogeneo. Versare il prodotto così preparato sullo strato precedente e distribuire omogeneamente ed uniformemente mediante spatola americana o racla liscia. Quando il prodotto è ancora fresco, procedere alla semina di quarzo 0,5 a rifiuto.
  4. Aspirazione delle polveri e carteggiatura Ad indurimento avvenuto, rimuovere la sabbia in eccesso con aspirapolvere industriale, carteggiare la superficie ed aspirare le polveri.
  5.  Finitura (MAPEFLOOR I 300 SL) Versare il componente B  nel componente A, aggiungere il colorante in pasta (MAPECOLOR PASTE) e mescolare con trapano, munito di asta elicoidale, a basso numero di giri fino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiungere, sotto continua agitazione, 0,5 kg di QUARZO 0,25 alla miscela appena preparata e rimescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Applicare in modo uniforme e continuo mediante rullo a pelo medio, avendo cura di incrociare le rullate per ottenere una superficie esente da difetti.
Segui Atef su Twitter
Segui Atef su Facebook
Segui Atef su YouTube
Segui Atef su Instagram

Atefchannel

Atefchannel on YouTube

Visita il Canale

Possiamo esserti utili?

Vuoi iscriverti alla newsletter?
Accettazione Privacy Policy   *

Perchè contattarci?

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi saperne di più?
Non esitare a scriverci, compila il modulo!

  Web Agency XODUS New Media

Possiamo esserti utili?

Compila tutti i campi. Ti ricontatteremo in tempi brevi.