Pavimenti senza giunti

08/03/2012

pavimenti senza giunti pavimento in calcestruzzo senza giunti

Eliminare i giunti di un pavimento in calcestruzzo significa eliminare la principale fonte di degrado e ridurre i futuri costi di manutenzione.

I pavimenti industriali in calcestruzzo vengono generalmente realizzati in uniche “gettate” di 500-1000 mq cadauna, successivamente ritagliati in riquadri.
Questi tagli, realizzati con taglierine a disco diamantato, non sono altro che i giunti di contrazione.

Perché realizzare i giunti di contrazione?
Il calcestruzzo è formato dall’unione di un legante idraulico (cemento) ed aggregati (pietrisco e sabbia), che miscelati con acqua formano un impasto più o meno fluido.
L’acqua presente nell’impasto non direttamente coinvolta nel processo di idratazione del cemento, tenderà ad evaporare, in velocità variabile in funzione delle condizioni climatiche.
Data l’evaporazione dell’acqua, il calcestruzzo tenderà a perdere volume, innescando “tensioni da ritiro” che a loro volta provocano fessurazioni e crepe.
I giunti di contrazione in un pavimento industriale servono quindi a consentire un regolare ritiro della massa di calcestruzzo, “invitando” lo stesso a formare le fessurazioni in all’interno dei giunti stessi.
I giunti sono tuttavia il classico “tallone d’Achille” dei pavimenti in calcestruzzo, in quanto sensibili al traffico veicolare a ruota semi-rigida (Vulkollan) e fonte principale di degrado.
 

pavimenti senza giunti pavimenti senza giunti

I pavimenti senza giunti si possono fare!

Con tecnologie moderne è possibile però realizzare pavimenti in calcestruzzo senza giunti, anche di notevole dimensione, mediante due diversi processi produttivi:

  • Pavimenti realizzati con calcestruzzi modificati con additivi espandenti e speciali armature. Tali pavimenti vengono anche definiti Jointless, richiedono una accurata progettazione del mix-design del calcestruzzo e condizioni ambientali favorevoli. I primi successi di pavimenti in calcestruzzo senza giunti realizzato dai tecnici di ATEF con questa tecnologia risalgono al 1989.
  • Tecnologia della Post-Tensione. I pavimenti post tesi, rappresentano l’ultima evoluzione nel campo dei pavimenti industriali. Il calcestruzzo, compresso da una maglia di trefoli d’acciaio, non necessita di alcun giunto. Anche in questo caso, una meticolosa progettazione é imprescindibile per ottenere i risultati attesi.

In ogni caso, la realizzazione di un pavimento industriale senza giunti non è di semplice fattura e richiede esperienza, una adeguata progettazione ed il mantenimento di altissimi standard qualitativi.
I benefici ottenuti saranno notevoli, e permetteranno un sensibile risparmio nelle future spese di manutenzione, sia del pavimento che dei carrelli elevatori.
 

Perchè contattarci?

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi saperne di più?
Non esitare a scriverci, compila il modulo!

Vuoi iscriverti alla newsletter?
Accettazione Privacy Policy   *

Consulenza per pavimenti industriali in resina, cemento, calcestruzzo…

Un team di esperti con oltre 40 anni di specializzazione nel settore dei pavimenti industriali.


Hai problemi con un pavimento in cemento/calcestruzzo e non sai come risolvere?

Necessiti di una perizia od una consulenza in merito ad un pavimento in resina che non soddisfa le tue aspettative?

Il pavimento industriale che hai realizzato si sta precocemente deteriorando?

Necessiti di supporto tecnico?

Esperto Online