Pavimenti industriali: a cosa serve lo spolvero di quarzo?

27/10/2021

Immagine

Come già spiegato in moltissimi articoli, i pavimenti industriali vengono realizzati in grandi “gettate” di calcestruzzo armato, con campiture giornaliere che possono anche oltrepassare i 1'000 mq.
Durante le fasi iniziali di presa del calcestruzzo, esso viene spolverato superficialmente con un premiscelato, costituito generalmente da cemento, sabbie silicee e granuli di quarzo.
Questo premiscelato ha principalmente due funzioni:

  • Costituire il corazzante superficiale o strato di finitura, in grado di offrire resistenze all’usura ed all’abrasione superiori al calcestruzzo.
  • Facilitare e migliorare le operazioni di lisciatura, con conseguente miglioramento delle caratteristiche estetiche del pavimento.

Viene utilizzato il quarzo in quanto è il secondo minerale più abbondante della crosta terrestre; questo lo rende pertanto economico e di facile reperibilità.  Al tempo stesso il quarzo offre una buona durezza, valutata 7 su scala di Mohs.

Immagine

Lo spolvero di quarzo viene utilizzato di default per la finitura di tutte le pavimentazioni industriali, ed esclusione di quelle esterne realizzate con calcestruzzi in classe di esposizione ambientale XF3/XF4.

Il premiscelato a base di quarzo può essere di colore grigio naturale oppure addizionato con pigmenti in polvere per ottenere diverse colorazioni (Rosso, verde, tabacco, antracite, beige, etc..)

Molti anni fa lo spolvero superficiale al quarzo veniva realizzato artigianalmente in cantiere, miscelando i vari componenti.
Oggi, giustamente, gli spolveri di finitura devono offrire prestazioni certificate ai sensi della UNI EN 13813, oltre che possedere marcatura CE e scheda DOP.

Esistono in commercio altri tipi di corazzanti, a base di corindone naturale o sintetico, basalto, granuli metallici, etc.
La scelta del corretto strato di finitura deve essere fatta dal progettista del pavimento industriale, in base ai requisiti prestazionali che dovrà avere la pavimentazione, così come indicato dal DT211 del CNR “Istruzioni per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Controllo delle Pavimentazioni industriali in Calcestruzzo”, disponibile gratuitamente nella nostra sezione download.

Perchè contattarci?

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi saperne di più?
Non esitare a scriverci, compila il modulo!

Vuoi iscriverti alla newsletter?
Accettazione Privacy Policy   *

Consulenza per pavimenti industriali in resina, cemento, calcestruzzo…

Un team di esperti con oltre 40 anni di specializzazione nel settore dei pavimenti industriali.


Hai problemi con un pavimento in cemento/calcestruzzo e non sai come risolvere?

Necessiti di una perizia od una consulenza in merito ad un pavimento in resina che non soddisfa le tue aspettative?

Il pavimento industriale che hai realizzato si sta precocemente deteriorando?

Necessiti di supporto tecnico (CTP) per un contenzioso?

Esperto Online